Capodanno al Teatro Libero: Le Nozze dei Piccolo Borghesi

Nozze-5-480x320Irriverente, ironico, spassoso e perfettamente recitato.

Questi gli ingredienti della piece teatrale Le Nozze dei Piccolo Borghesi, di Bertold Brecht, in scena al Teatro Libero di Milano fino al 31 dicembre 2013.

Una festa di matrimonio, amici e parenti seduti a tavola festeggiano i novelli sposi: con il passare del tempo l’euforia e l’allegria del vino lasciano il posto alla meschinità umana, svelando piccole invidie e rancori mai sopiti, e tutti quei piccoli segreti che il perbenismo borghese vorrebbe invece nascondere.

E così come cala il velo della menzogna e si disfano le apparenze,  si smonta penosamente sotto gli occhi degli invitati l’arredamento della nuova casa fatto a mano dallo sposo.

Uno spettacolo divertente, una regia indovinata: si ride e molto a questo banchetto di nozze.

Si ride perché mai come in questo spettacolo il teatro si fa specchio della realtà: c’è un po’ di ognuno di noi negli sforzi degli sposi nel mostrare orgogliosi la loro casa e la loro nuova vita agli amici, nella goffaggine del suocero, ormai anziano, che racconta senza filtro aneddoti e storielle prive d’importanza, nell’invidia dell’amica del cuore insoddisfatta della propria vita matrimoniale, nella scarsa autostima della madre che cerca la propria conferma sociale nei complimenti degli invitati per la sua cucina.

Impagabile poi l’idea di aprire lo spettacolo con una sorta di comincio cinematografico di in cui i personaggi, tirati dai fili dell’ apparenza -burattinaio, animano  per i divertiti spettatori le “scene di un pranzo di nozze”.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Libero anche la notte di Capodanno (31 dicembre 2013) e al termine dello spettacolo un brindisi con la compagnia accompagnerà il nuovo anno.

Le Nozze dei Piccolo Borghesi. Regia di Corrado d’Elia, con Corrado d’Elia, Monica Faggiani, Gianni Quillico, Mino Manni, Cinzia Spanò, Gustavo La Volpe, Eliana Bertazzoni, Diana Ceni, Andrea Finizio

Le Nozze dei Piccolo Borghesi al Teatro Libero

Nozze3Corrado d’Elia porta in scena al Teatro Libero una delle opere più dissacranti di Bertolt Brecht, Le Nozze dei Piccolo Borghesi, in scena fino al 31 dicembre 2013.

Lo spettacolo prende spunto da una divertente farsa giovanile di Bertolt Brecht.
Nove personaggi, impegnati in un pranzo di nozze, accompagnati dal ritmato incedere delle portate, ci mostrano, complici il vino e l’euforia del ballo, piccanti retroscena e vergognose ipocrisie familiari, mentre tutto intorno l’arredamento, fatto a mano dallo sposo, cade progressivamente a pezzi.

La forte tensione alla rivolta, che accompagnerà tutti gli scritti di Brecht, è qui già presente per svelare le ridicole vanità dei piccolo borghesi, la loro superficialità e il perverso gioco delle false apparenze sociali.

Philomena Gratis a Milano

philomenaGhiotta anteprima gratuita a Milano.

il 10 dicembre 2013 al cinema Odeon è in programma Philomena, con protagonista il premio Oscar Judi Dench.

Irlanda, 1952. Philomena resta incinta da adolescente. La famiglia la ripudia e la chiude in un convento di suore a Roscrea. La ragazza partorirà un bambino che, dopo pochi anni, le verrà sottratto e dato in adozione.
2002. Philomena non ha ancora rinunciato all’idea di ritrovare il figlio per sapere almeno che ne è stato di lui. Troverà aiuto in un giornalista che è stato silurato dall’establishment di Blair e che accetta, seppur inizialmente controvoglia, di aiutarla nella ricerca. Gli ostacoli frapposti dall’istituzione religiosa saranno tanto cortesi quanto depistanti ma i due non si perdono d’animo.

Per avere due biglietti omaggio è sufficiente registrarsi a questo link http://primafila.viaposta.it/registrazione.php

Coco Chanel in Mostra a Palazzo Morando

Coco-Chanel-508x340Una mostra a Palazzo Morando racconta la signorina per eccellenza della moda, la grandissima Coco Chanel, icona di stile e protagonista assoluta del Novecento.

Si chiama “Coco Chanel: un Nuovo Ritratto Dipinto da Marion Pike. Parigi, 1967-71”, e propone un’ esposizione di dipinti, abiti, fotografie e documenti esplora e presenta al grande pubblico le biografie, l’amicizia e l’intesa creativa tra due donne di straordinario talento del ventesimo secolo: la couturière francese Gabrielle Bonheur Chanel (1883 – 1971), in arte Coco Chanel, e l’artista californiana Marion Pike (1913 – 1998).

Marion Pike conobbe Coco Chanel a Parigi nel 1967, quando dipinse il suo ritratto. La storia della loro amicizia – che la mostra rivela al mondo per la prima volta – svela una dimensione inedita della stilista francese. Da qui il significato del titolo della mostra “Un nuovo ritratto dipinto da Marion Pike”, ovvero la rivelazione della natura più intima e autentica di Chanel.

Amica personale e ritrattista di personaggi dello spettacolo, collezionisti d’arte e altre celebrità – non solo Chanel, ma anche Claudette Colbert, Katharine Hepburn, Bob Hope, Zubin Mehta, Artur Rubinstein, Frank Lloyd Wright, Estée Lauder, Lucille e Simon Norton e molti altri – Marion Pike è stata una pittrice di talento e una ritrattista nota per le sue opere spesso di grandi dimensioni.

Dal 6 dicembre al 2 marzo 2014 presso le sale espositive al pianoterra di Palazzo Morando , con ingresso dedicato da via Bagutta 24.

Il Diavolo Custode al Manzoni di Milano

vincenzo-salemme-2509_mediumTorna al Manzoni di Milano fino al 31 dicembre un grande mattatore del cinema e del teatro, Vincenzo Salemme, scrittore, regista e interprete de Il Diavolo Custode.

Gustavo Gambardella è il classico uomo medio strozzato dai debiti e assediato dalla famiglia. Proprietario di un piccolo bar, per portare avanti questo esercizio ha chiesto un mutuo oneroso alla banca. Ma le cose non vanno bene. La moglie, e non solo la moglie lo rimprovera perchè troppo onesto. Gustavo è combattuto. E’ effettivamente un uomo che crede nei valori come l’onestà e la fedeltà ai propri principi morali, ma è anche un uomo impaurito e insicuro. E proprio per questo rappresenta l’enorme schiera di persone della cosiddetta classe media, perchè in questo momento si sentono sole e abbandonate, sperdute in un mondo dove solo la finanza sembra dettare le regole della vita sociale.

A questo Gustavo un giorno si presenta il Diavolo Custode. Un diavolo tentatore, un diavolo che ama il dubbio e l’inquietudine. Gustavo fa resistenza, non vuole ascoltare, il diavolo gli fa paura. Cosa vuole da lui? Lui sta bene, è un uomo felice e sereno. Sono queste le illusioni a cui si aggrappa per affrontare il signore del male. Ma se tutto andasse davvero così bene, gli chiede il diavolo “Come mai allora hai comprato una pistola? A chi vuoi sparare?”.

Quante persone oggi avrebbero bisogno di incontrare il proprio diavolo custode? Facciamo sempre appello all’angelo, ma l’angelo ci protegge, nel caso di Gustavo invece c’è bisogno del dubbio, dell’inquietudine. Quante persone vivono nell’illusione che col tempo tutto si metterà a posto, che in fondo le cose non vanno poi tanto male? E quante persone invece avrebbero bisogno di cambiare vita con coraggio? Il dilemma che si pone a Gustavo è questo: usare la pistola o vendere l’anima al diavolo in cambio di una vita di successi? E voi vendereste l’anima al diavolo? 

Duum al Nuovo di Milano: la Recensione

dummAl Teatro Nuovo di Milano (San Babila) va in scena questi giorni Dumm,uno spettacolo eclettico e iridiscente messo in piedi dalla compagnia acrobatica Sonics.

Serafino, “l’architetto”, è il narratore che tesse -con una voce fuori campo- l’anello di congiunzione tra il mondo sotterraneo e la terra degli umani.

Così la storia si sviluppa attorno a questo eterno tentativo’trascendentale, di raggiungere il mondo di sopra, che fuor di metafora, è la parte migliore di noi stessi: l’amore, la condivisione, l’amicizia la vita insieme.

Ecco servito l’alibi per le mirabolanti acrobazie che si susseguono con abbondanza: anelli, sincronismi aerei, prese e flessioni.

Il confine tra esibizione circense e performance più prettamente teatrale è piuttosto labile e gradevolmente sfumato: ginnasti e acrobazie da circo, ma con un condimento narrativo che mescola tutto e dissimula l’atmosfera da “tendone” che sarebbe tipica del circo, proponendo così qualcosa di unico e di nuovo.

Il tutto è fortemente aiutato da una sapiente regia scenografica, che non disprezza laser, led e altre tecnologie recenti, solitamente sconosciute in teatro.

Le coreografie, soprattutto quelle aeree, sono particolarmente degne di nota, anche per l’accento vagamente erotico che spesso si coglie, senza però che sia disturbante.

Cercando la critica, si può dire che forse lo spettacolo necessita ancora di qualche messa a punto sui dettagli: sincronismi tra i ballerini non sempre perfetti, alcune lentezze tecniche nella gestione di luci e audio, ma , concludendo, è senza dubbio qualcosa di nuovo,intrigante e, complessivamente, gestito piuttosto bene.

Fino all’8 dicembre 2013.

Manfredi Cirlinci

Giovani Talenti, Grandi Sogni: Concerto Benefico

grandiConcerto benefico all’Auditorio Giuseppe Verdi e proventi per i bambini dello Sri Lanka.

Domenica 15 dicembre all’Auditorium Giuseppe Verdi si terrà il CONCERTO DI NATALE:GIOVANI TALENTI,GRANDI SOGNI i cui proventi saranno devoluti completamente all’aiuto dei bambini dei nostri progetti in Sri Lanka. I ragazzi dell”orchestra Junior LaVerdi (9-17 anni) suoneranno per i bambini e i ragazzi dello Sri Lanka in un bellissimo programma di musiche natalizie. 
Il costo dei biglietti in vendita e prevendita presso gli sportelli de La Verdi è di 10 € studenti e under 30, 15€ galleria, 25€ platea.

L’orchestra Sinfonica Junior de laVERDI riunisce giovani talenti dai 9 ai 17 anni, sotto la guida dei Maestri dell’Orchestra Verdi. Per questa speciale serata l’Orchestra Junior eseguirà musiche di P.I. Tchaikovsky, G.F Handel, I. Berlin, B. Britten, J. Rutter e antiche melodie natalizie. Dirige il Maestro Pilar Bravo

I biglietti si possono acquistare sul posto la sera stessa oppure:

contattando: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Largo Gustav Mahler
martedì/domenica ore 14.30/19.00
Lunedì chiuso
tel. 02.83389.401/402/403
fax 02.83389.300

Oppure lo spazio dedicato presso MY LINK POINT CADORNA
Piazza Cadorna ,14
Lunedì/sabato 10.00/18.00 orario continuato
Domenica dalle 10.00/ 16.00 orario continuato
tel. 02/85114865

Per info: associazione.realmonte@gmail.com