Chiude lo Smeraldo: I Ricordi dei Lettori

Dopo anni di onorato servizio e tanti tanti spettacoli che hanno divertito i milanesi, il Teatro Smeraldo di Milano chiude ufficialmente i battenti, e passa il testimone a Eatitaly.

Gianmario Longoni, patron del teatro, con le lacrime agli occhi ha tagliato il sipario, distribuendolo ai presenti, simbolica testimonianza di tempi migliori.

La chiusura era nell’aria già da parecchio tempo, ma si è sempre sperato potesse tirare avanti. Poi la possibile collaborazione con il teatro Ciak nell’area Bovisa, ma il Comune ha rifiutato in ultimo la concessione- a pagamento- del terreno.

Nel corso dell’incontro il direttore ha sottolineato come il teatro Smeraldo – negli ultimi anni – sia stato fortemente affossato dall’eterno cantiere dei box ubicato proprio di fronte all’entrata, cantiere che ha tolto una buona fetta degli incassi. «Il teatro poi – ha continuato Longoni – non è mai stato finanziato da convenzioni pubbliche e l’abbattimento degli incassi ha notevolmente compromesso la situazione economica della società. Nel corso degli ultimi sette anni la situazione è sempre peggiorata, fino a diventare insostenibile».

All’ultima conferenza stampa erano presenti anche Davide Rampello e Teo Teocoli, che hanno lavorato spesso in questo teatro.

Noi vi lasciamo con queste galleria di foto di un teatro ormai dismesso e con il ricordo dei lettori che ci hanno scritto.

Ludovica. L’ultimo spettacolo di Vecchioni, grande e bellissimo. Smeraldo, mi mancherai.

Anna. tanti spettacoli e tanti bei ricordi con la mia famiglia a due passi da casa. peccato, la solita regola italiana che non premia impegno e lavoro.

Paolo. La mia fidanzata mi ha trascinato a vedere Carmen Consoli qualche anno fa…serata unica! grazie a tutti

Cris69. I legnanesi a Natale, ormai era una tradizione, bel lavoro l’amministrazione di Milano

Angela Petri. Un teatro che chiude è uno smacco alla cultura, Milano sempre prima in questo.

Giovanni Riminetti. Mi mancherà, peccato ora che la piazza, dopo anni, era quasi a posto.

Foto di Francesco Costa, protette da copyright.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...