Personaggi in Cerca di Imitazione a Crescenzago

Intro_PersonaggiContinua la proficua collaborazione tra Nuova Acropoli Lombardia e B.C.M.-Biblioteche Comune di Milano.
Dal 5 dicembre, infatti, è allestita presso la biblioteca Crescenzago (via Don Orione 19, Fermata M2 Cimiano)la mostra dal titolo “Personaggi in cerca di…imitazione”.
Una mostra per certi versi interattiva perché stimola l’abilità del visitatore nel riconoscere chi si cela dietro a brevi profili, che descrivono personaggi che si sono distinti nella storia per il loro contributo nelle arti così come nelle scienze, ma cosa ancor più importante hanno saputo essere degli Artisti della Vita, dei veri Filosofi.
La mostra, il cui ingresso è libero, rimarrà aperta fino al 9 gennaio dalle 9.00 alle 23.00.
Un’occasione in più per passare in biblioteca durante queste vacanze natalizie. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito http://www.nuovaacropoli.it/programma-delle-attivita/milano/
Annunci

Golden Ticket: Un Natale Speciale a Brera

brera--230x180Per Natale Golden Ticket ha pensato ad un regalo speciale.

Visite gratuite teatralizzate alla scoperta di Brera, da punti di vista molto molto particolari.

Visita Oro: partenza da via Madonnina 12.

Sabato 22 dicembre. Ore 15.30.  Una cena speciale: un cuoco francese pluri-stellato si troverà a fare i conti con la tradizione culinaria milanese delle feste, in un confronto serrato tra Nouvelle Cuisine e Panettone

Domenica 23 dicembre. Ore 16.30. Esiste? un vero scienziato tenterà di convincerci della propria teoria riguardante l’impossibilità dell’esistenza di Babbo Natale, ci riuscirà?

Visita argento:   partenza da via Solferino (casa rossa magistretti)

Sabato 22 dicembre. Ore 16.30. So cos’avete fatto lo scorso Natale! un’elfa tutto-fare presenterà il nuovo Babbo Natale, un po’ cambiato dal passato, forse ringiovanito, sicuramente aggiornato, generoso sì, ma in un modo decisamente inusuale

Domenica 23 dicembre. Ore 15.30.Contemporary Xmas. una mamma e il suo bambino nell’anno 2012 raccontano il loro punto di vista, a volte molto distante, sul Natale: la neve, il presepe, i regali e lo spirito delle feste

LA PARTECIPAZIONE E’ COMPLETAMENTE GRATUITA

per info: 348 3222137

Il Vizietto al Manzoni: Repliche Aggiuntive

teatroOltre 15.000 spettatori hanno scelto il musical “IL VIZIETTO – LA CAGE AUX FOLLES” per le feste di Natale e, visto il grande successo, per consentire a tutto il pubblico che ne sta facendo ancora grande richiesta, la produzione Peep Arrow Entertainment e il Teatro Manzoni hanno aperto nuove repliche: il 26 dicembre alle ore 17 e il 27 e 28 dicembre alle ore 20,45.

Lo spettacolo prosegue comunque le recite fino al 1 gennaio, giorno in cui sarà in scena alle ore 17.

Ancora poche disponibilità per la sera di San Silvestro, 31 dicembre, con spettacolo alle ore 20,45, per un Brindisi speciale al nuovo anno con tutto il cast, panettone e ottimo spumante italiano.

 Enzo Iacchetti, Marco Columbro, la Peeparrow e tutta la compagnia de “La Cage aux folles-Il Vizietto” ringraziano il pubblico di Milano per la superlativa accoglienza.

 Il Vizietto – La Cage aux Folles, è una commedia esilarante dal ritmo incessante che diverte, commuove, sorprende;  uno degli spettacoli più amati in tutto il mondo: una commovente storia d’Amore (con la maiuscola), ambientata in un locale della Costa Azzurra in pieni anni ’70, (La Cage aux Folles).

Picasso a Palazzo Reale: Prorogata a Fine Gennaio

picassoDomenica sera, dopo 84 giorni di apertura, già 413.665 persone avevano visitato la mostra “Picasso. Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi”, a cura di Anne Baldassari e organizzata da Comune di Milano – assessorato Cultura Moda e Design, Palazzo Reale e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE con il sostegno di Unipol.

 “Con una media giornaliera di quasi 4.700 visitatori, questa mostra si conferma un grande successo, di pubblico e critica – ha detto l’assessore alla Cultura Stefano Boeri -. Per questo abbiamo voluto chiedere al Museo Nazionale Picasso di Parigi la proroga dei prestiti delle opere fino al 27 gennaio prossimo: in questo modo regaliamo alla città un altro mese per poter ammirare i capolavori del grande genio spagnolo che dal 2014 ritorneranno per sempre nella loro sede parigina”.

 La mostra di Picasso ha orari speciali e molto ampi, proprio per consentire un elevato numero di richieste di prenotazioni e ingressi: da lunedì a mercoledì  dalle 8.30 alle 19.30; e da giovedì a domenica dalle 9.30 alle 23.30.

 A causa dell’alto numero di prenotazioni, sabato e domenica si consiglia la visita dalle ore 17.00 alle 23.30  a chi non è in possesso di prenotazione.

 

Il Mago di Oz al Carcano di Milano

teatroIl Mago di Oz in scena al Carcano dal 10 al 13 gennaio 2013

Dopo il successo ultradecennale de Il piccolo principe, la Compagnia Mannini Dall’Orto Teatro si cimenta nuovamente con una favola per grandi e piccoli: IL MAGO DI OZ, dal romanzo capolavoro di L. Frank Baum.

Italo Dall’Orto – anche regista – interpreta la parte di Oz, mentre il ruolo di Dorothy è affidato  a una bambina piena di talento che trascinerà il pubblico nel suo avventuroso e coloratissimo viaggio di ritorno a casa in compagnia dello Spaventapasseri, dell’Uomo di Latta e del Leone. Altre curiose figure si affacciano nella storia, interpretate in un rocambolesco girotondo da Erika Giansanti, attrice e violinista, e dai ballerini professionisti del Centro Studi Danza e Movimento di Firenze. La scenografia di sole proiezioni e suggestivi giochi di luci lascia spazio a variopinti e magici costumi, mentre le musiche originali sono ispirate all’intramontabile motivo “Over the rainbow”.

 Esistono libri per l’infanzia che rappresentano, al di là del loro valore letterario universale, il tessuto connettivo di una nazione. Così è per Pinocchio, per Il piccolo principe, per Alice. Per Il mago di Oz il caso si colora addirittura di patriottismo: citando Masolino D’Amico: “Con l’allegra serietà di un rituale domestico, la popolazione compatta si rimette ogni anno davanti al televisore a sentire per la milionesima volta “Over the rainbow” uscire dall’ugola perennemente argentina di Judy Garland; o affolla disciplinatamente i teatri dove avviene l’ultima rielaborazione del sacro testo”. C’è tanto di americano anche nel suo autore: L. Frank Baum (1856-1919) fu attore, rappresentante di lubrificanti e porcellane, autore di musical, giornalista e fondatore di riviste per vetrinisti, più volte fallito e resuscitato, ogni volta ricominciando in qualche parte dell’Est o dell’Ovest degli States, finché a Chicago, nel 1900, dall’incontro con il grande disegnatore W.W. Denslow, nacque The Wonderful Wizard of Oz.

Amore e Psiche dal Louvre a Palazzo Marino

amore-e-psiche--400x320Dal Louvre di Parigi a Palazzo Marino grazie anche all’impegno di Eni.

Si rinnova come ogni anno la tradizione di un regalo speciale ai Milanesi: quest’anno un posto d’onore in sala Alessi spetta a Amore e Psiche del Canova e all’omonimo dipinto di dipinto di François Gérard, entrambi ispirati al mito narrato da Apuleio nelle «Metamorfosi»: una delle storie d’amore più dolci della tradizione classica.

 Canova realizza la scultura nel 1797 raffigurando i due giovani allacciati in un abbraccio innocente,mentre i loro occhi guardano la farfalla che Psiche adagia nel palmo di Amore, antico simbolo dell’anima.  

Gérard dipinge «Psyché et l’Amour» nel 1798, ispirandosi alla scultura di Canova, ma dando alla sua tela una diversa intepretazione, con Amore che si china su Psiche per darle un casto bacio in fronte.

Il 24 e 31 dicembre la mostra è aperta dalle 9.30 alle 18. / Il 25 dicembre, l’1 e il 6 gennaio dalle 9.30 alle 20.

 

Progetto Apocalisse all’Auditorium San Fedele

apocalisse-2Mercoledì 19 dicembre a Milano è in programma “PROGETTO-APOCALISSE – Fine dei tempi o svelamento?”, serata  multidisciplinare presso l’Auditorium San Fedele (Via Hoepli 3a, dalle  ore 20) per esplorare il senso dell’Apocalisse nel nostro tempo, riletta attraverso un’installazione di Jannis Kounellis, un reading/dibattito con Salvatore Natoli e Bartolomeo Sorge e la musica elettronica e strumentale con opere di Jonathan Harvey e Olivier Messiaen

 Il programma

ore 18.30, Galleria San Fedele. Inaugurazione della nuova installazione di Jannis Kounellis in presenza dell’artista

 ore 20.00, Auditorium San Fedele. Incontro con Salvatore Natoli e P. Bartolomeo Sorge

ore 21.00 concerto. Programma:

JONATHAN HARVEY (1939)  .Mortuos Plango, Vivos Voco (1980), per nastro magnetico (9’) in ottofonia

GIORGIO BIANCHI – OMAR DODARO – ALESSANDRO LARASPATA.Πάτμος3 – Patmos3 (2012), composizione acusmatica (12’). Commissione di Gioventù Musicale d’Italia (prima esecuzione assoluta)

 O. MESSIAEN (1908–1992) . Quatuor pour la fin du temps (1940-1941). 1. Liturgie de cristal    / 2. Vocalise, pour l’Ange qui annonce la fin du Temps /3. Abîme des Oiseaux /4. Intermède/ 5. Louange à l’Éternité de Jésus /6. Danse de la fureur, pour les sept trompettes /7. Fouillis d’arcs-en-ciel, pour l’Ange qui annonce la fin du Temps /8. Louange à l’Immortalité de Jésus

 Ensemble Sinestesia: Fulvio Capra, clarinetto/Madoka Sakitsu, violino/Florestan Darbellay,violoncello/Hélène Favre-Bulle, pianoforte