Omaggio a Servillo allo Spazio Oberdan

cinemaAl cinema con la Grande Bellezza, Toni Servillo si conferma uno dei più grandi e duttili attori italiani.

Lo Spazio Oberdan dal 5 luglio al 4 agosto gli dedica una retrospettiva.

La rassegna è composta da dodici pellicole, tra cui alcuni rarissimi titoli, e una pièce teatrale in cui le sue interpretazioni camaleontiche emergono appieno.

 L’attore napoletano ha sempre scelto di interpretare con intensità e rigore personaggi carichi di sofferta umanità in film che hanno lasciato un segno nella nostra storia del cinema. Da vent’anni a questa parte il suo nome su una locandina è sinonimo di qualità.

In programma successi presenti e passati come L’uomo che piantava gli alberi, La ragazza del lago, Una vita tranquilla, Il gioiellino, E’ stato il figlio e Viva la libertà, i rarissimi Luna Rossa e Gorbaciof, e il Premio della giuria al Festival di Cannes del 2008, oltre che Premio Oscar per il Miglior trucco agli Academy Awards Il Divo.

 In ideale prosecuzione con la rassegna in corso al MIC-Museo Interattivo del Cinema, Spazio Oberdan intende riservare particolare attenzione a L’uomo in più, primo lungometraggio della coppia Toni Servillo-Paolo Sorrentino, che avrebbe prodotto in seguito altri grandi film. Un binomio formidabile che viene riproposto in Le conseguenze dell’amore, La grande bellezza e soprattutto in Sabato, domenica e lunedì, ripresa filmata per la regia di Sorrentino del bellissimo spettacolo teatrale messo in scena da Servillo qualche stagione fa e che è stato inserito in rassegna per dar conto anche del talento teatrale del formidabile attore napoletano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...