Coco Chanel in Mostra a Palazzo Morando

Coco-Chanel-508x340Una mostra a Palazzo Morando racconta la signorina per eccellenza della moda, la grandissima Coco Chanel, icona di stile e protagonista assoluta del Novecento.

Si chiama “Coco Chanel: un Nuovo Ritratto Dipinto da Marion Pike. Parigi, 1967-71”, e propone un’ esposizione di dipinti, abiti, fotografie e documenti esplora e presenta al grande pubblico le biografie, l’amicizia e l’intesa creativa tra due donne di straordinario talento del ventesimo secolo: la couturière francese Gabrielle Bonheur Chanel (1883 – 1971), in arte Coco Chanel, e l’artista californiana Marion Pike (1913 – 1998).

Marion Pike conobbe Coco Chanel a Parigi nel 1967, quando dipinse il suo ritratto. La storia della loro amicizia – che la mostra rivela al mondo per la prima volta – svela una dimensione inedita della stilista francese. Da qui il significato del titolo della mostra “Un nuovo ritratto dipinto da Marion Pike”, ovvero la rivelazione della natura più intima e autentica di Chanel.

Amica personale e ritrattista di personaggi dello spettacolo, collezionisti d’arte e altre celebrità – non solo Chanel, ma anche Claudette Colbert, Katharine Hepburn, Bob Hope, Zubin Mehta, Artur Rubinstein, Frank Lloyd Wright, Estée Lauder, Lucille e Simon Norton e molti altri – Marion Pike è stata una pittrice di talento e una ritrattista nota per le sue opere spesso di grandi dimensioni.

Dal 6 dicembre al 2 marzo 2014 presso le sale espositive al pianoterra di Palazzo Morando , con ingresso dedicato da via Bagutta 24.

Annunci

Mercatini Natalizi a Milano

04-11-2011-ID__07-10-2010-ID__Mercatini%20di%20NatalePer respirare l’atmosfera natalizia e passeggiare tra i mercatini non c’è bisogno di muoversi da Milano.

Sono davvero tantissimi i mercatini in città in cui acquistare regali di Natale originali, magari handmade, o prodotti dell’eccellenza culinaria italiana.

MilanoMagazine ve ne segnala alcuni.

  • Oh Bej, oh Bej.  Si ripete come ogni anno il tradizionale mercato natalizio di Sant’Ambrogio, che anche quest’anno utilizza l’area del Parco Sempione e del Castello.7-8 dicembre 2013
  • ChristmArt Take Away. La mostra presenta un corpus di oltre 60 opere d’arte accessibile, tra dipinti, ceramiche, incisioni, stampe digitali e disegni d’arte contemporanea. 5-15 dicembre 2013. Hopeeficio – via Privata Flumendosa 17 (MM2 Crescenzago) 
  • Carrousel Le Marchè+ Les Ateliers Christmas Edition. Handmade e tanti workshop per imparare a creare da soli il regalo di Natale perfetto. Cascina Cuccagna. 14-15 dicembre.
  • Bancarelle in Duomo. Le bancarelle di prodotti natalizi ed eccellenze regionali italiani fanno da cornice natalizia al perimetro del Duomo fino a Natale.

Una Retrospettiva su Pellizza da Volpedo al Museo del Novecento

01.Pellizza da Volpedo Il Quarto Stato 1898-1902_ridottaIl Museo del Novecento dedica una retrospettiva ad un grande maestro, Pelizza da Volpedo e alla sua opera più rappresentativa, Il Quarto Stato.

Lo Spazio Mostre, nella manica lunga al piano terra del Museo, ospita la mostra “Giuseppe Pellizza da Volpedo e il Quarto Stato. Dieci anni di ricerca appassionata”, a cura di Aurora Scotti Tosini.

L’esposizione intende mettere a fuoco la complessità dei valori e dei significati di un quadro-simbolo del XX secolo come Il Quarto Stato che apre il percorso museale del Museo del Novecento.

La mostra presenta circa trenta opere tra disegni e dipinti di Pellizza da Volpedo allestiti nello spazio mostre. L’allestimento della mostra, progettato da Fabio Fornasari in collaborazione con Lucilla Boschi, sviluppa una idea semplice: concentrarsi su quegli elementi delle opere che ne costruiscono l’ambiente – strade, muri e luce. Le opere di Pellizza sono ambientate nelle piazze e nelle strade di Volpedo.

Oltre al Quarto Stato – situato nella nicchia sulla rampa di ingresso al Museo, ridipinta per l’occasione nei colori dello studio di Pellizza a Volpedo, al quale l’artista lavorò incessantemente dal 1898 al 1901 – nel percorso di mostra sono esposti la radiografia del dipinto in scala 1:1, posizionato nell’atrio di ingresso del Museo a testimonianza dei passaggi di lavorazione del quadro; e il grande affresco di Fiumana, proveniente dalla Pinacoteca di Brera, antecedente di poco alla realizzazione del Quarto Stato.

La lunga vicenda creativa di quest’opera, fondamentale per l’arte italiana ed europea, conduce a una lettura in profondità dei suoi significati e della sua portata storica, sociale, culturale.

Costo della mostra compreso nel biglietto d’ingresso al Museo.

Bitte: Un Weekend di Musica

concertoConcerti e musica al Bitte di Milano venerdì 8 e sabato 9 novembre.

Ecco il programma:

Venerdì 8 Novembre. BITTE ROCK FESTIVAL – BOX15 & Poco di Buono Live!

Super serata al Bitte per un mega concerto delle due band segratesi del momento:BOX15 – https://www.facebook.com/BOX15band?ref=hl Poco di Buono – https://www.facebook.com/PocodibuonoPDB?fref=ts

A seguire Djset Anni ’70-’80-’90!

Sabato 9 novembre. DNBisWKD! presenta SPY

Navetta gratuita da MM Lambrate!!!!

http://www.bittemilano.it

 

BookCity 2013: Milano Capitale di Libri e Lettori

gli_organizzatori_di_bookcity_milano_2012Torna attesissima a Milano la rassegna BookCity, dopo lo straordinario successo dello scorso anno.

Una manifestazione amatissima, seppur alla sua seconda edizione, che trasforma la nostra città non solo nella capitale dei libri, ma anche dei lettori.

Tantissimi appuntamenti con presentazioni, dibattiti, rassegne e discussioni, in tanti e diversi luoghi della città, dai più blasonati, come il Castello Sforzesco centro vitale della manifestazione, ai meno noti come librerie, biblioteche, scuole e musei.

Tutto il programma della manifestazione su http://www. http://www.bookcitymilano.it

Dal 21 al 24 novembre 2013.

Agenda Brasil: Milano scopre il Brasile

brasileUn appuntamento unico e tutto milanese per conoscere da vicino il Brasile.

Si chiama Agenda Brasil la sei giorni (dal 6 al 15 novembre) organizzata dall’associazione culturale Vagaluna in diversi spazi della città all’insegna di cinema, fotografia, musica e multiculturalità.

Per la rassegna cinematografica sono stati selezionati dodici film della produzione brasiliana. Saranno presenti tre registi che proporranno in anteprima i loro film al pubblico italiano. Tra le proiezioni segnaliamo: Colegas, premiatissimo road movie i cui protagonisti sono tre ragazzi con la Sindrome di Down; Vinicius de Moraes, un tributo a uno dei più importanti musicisti e scrittori brasiliani nel centenario della sua nascita; Gonzaga de pai pra filho, storia di due dei più amati protagonisti della musica popolare brasiliana; 5xFavela – agora por nós mesmos, risultato di un laboratorio di cinema tenuto da registi affermati presso alcune favelas di Rio de Janeiro. E quando si parla di Brasile, non può mancare il calcio: il pluripremiato Heleno mostra l’ascesa e la decaduta del calciatore che era ritenuto il principe di Rio de Janeiro degli anni 40.

Il lungometraggio scelto dal ministero della cultura per rappresentare il Brasile all’Oscar 2014 sarà uno dei film in evidenza durante l’Agenda Brasil. O Som ao Redor racconta la storia di una milizia in una strada di classe media nella Zona Sud di Recife che cambia la vita dei residenti locali. Un’altra chicca della rassegna sarà il film Limite, opera unica di Mario Peixoto del 1931, che sarà proiettato con accompagnamento musicale dal vivo. Altri classici sono Il Dio Nero e il Diavolo Biondo di Glauber Rocha e Non portono lo smoking di Leon Hirszman. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Ci sarà anche la fotografia a raccontare l’amore dei brasiliani per il calcio, in vista dei mondiali del 2014, che il Brasile ospiterà. Con la mostra “Futebol da Gente”, il fotoreporter Evandro Teixeira è sceso in campo per ritrarre il gioco del pallone nella sua forma più coinvolgente: il calcio di strada.

Non mancherà lo spazio per i bambini. Il programma di Agenda Brasil si mescola a quello della rassegna Piccolo Grande Cinema, organizzato dalla Fondazione Cineteca e che dedica la sua giornata inaugurale al Brasile con la proiezione del film “Tainá una leggenda amazzonica”, per poi proseguire con una lezione di samba per bambini e racconti della tradizione brasiliana.

Ci saranno anche due incontri con il pubblico: uno sull’attualità e uno sulla letteratura in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano. Inoltre per tutta la durata della manifestazione, la Mediateca Santa Teresa metterà a disposizione del pubblico uno spazio dedicato al Brasile, dove gli utenti potranno ascoltare musica, guardare film e trasmissioni musicali e sportive brasiliane raccolte nelle Teche RAI.

Un aperitivo musicale e una festa danzante apriranno e chiuderanno la manifestazione.

La direzione artistica è affidata a Regina Nadaes Marques, la presentazione dei film durante la rassegna saranno a cura del critico cinematografico Marco Palazzini mentre l’organizzazione generale è di Marcella Baraldi.

 

Franc Cinelli in Concerto alle Scimmie

concertoUn concerto da non perdere il 5 novembre alle Scimmie di Milano.

Si esibisce infatti Franc Cinelli, giovane songwriter italo-inglese, dopo aver pubblicato un album di successo “Goodtimes Goodtimes” prodotto da Danton Supple (Coldplay, Morrisey) e aver aperto due grandi show per Ligabue alla Royal Albert Hall di Londra lo scorso Aprile, Franc Cinelli ha appena pubblicato il suo secondo album “I Have Not Yet Begun To Fight”

Un rock di stampo angloamericano (tra il Boss, Dylan e Nutini) ma dal cuore italiano per questo sorprendente artista la cui musica è stata descritta dalla stampa inglese come “piena di speranze e di promesse, è come il sole che tramonta sul deserto, ed è ricca di candore fanciullesco”

SHOT OF LIFE” è il primo singolo estratto dal nuovo album di FRANC CINELLI “I Have Not Yet Begun To Fight”. Con il suo orecchiabile alt-country acustico e il ritmo davvero coinvolgente, il brano è vagamente ispirato al pezzo del cantante americano Kenny Rogers “Ruby Don’t Take Your Love To Town”.