BIT 2012 – dal 16 al 19 febbraio a FieraMilano

Si è aperta oggi l’edizione 2012 della BIT, BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO, ormai consolidato appuntamento per gli operatori del settore ma anche per i viaggiatori incalliti.

Più di 2000 espositori provenienti da 130 paesi del mondo riempiranno gli oltre 100’000 metri quadrati di superficie espositiva predisposta al polo fieristico di Rho, per un flusso previsto di circa 100’000 tra utenti privati, venditori, tour operator e giornalisti (questi ultimi da soli saranno circa 4000).

Insomma un evento dai numeri impressionanti, come al solito, anche se a guardar bene forse in leggero calo rispetto agli anni passati. Quest’anno, forse per la crisi-che in parte ha colpito anche il settore turistico- forse un po’ per le incertezze riguardo agli asset geopolitici futuri, i paesi esteri hanno investito meno del solito nella promozione turistica: lo stand della Francia è praticamente sparito, quello della Grecia si è ridotto a un piccolo gazebo con qualche opuscolo in carta semplice.

Insomma non c’è il solito fermento tra gli enti del turismo dei paesi europei, tranne ovviamente alcune ovvie eccezioni: la Germania va alla grande, così come Slovenia e Croazia che da sempre puntano molto sulla promozione turistica in Italia.

Per quanto riguarda i paesi extraeuropei spiccano le iniziative colorite di alcuni paesi del sud-est asiatico: la Malesia col suo spettacolino di musica tipica e l’offerta di piatti a base di riso, il Vietnam, e infine la Cina con uno stand proporzionato alle dimensioni del paese, che è comunque il più popolato al mondo.

Ancor più entusiasmante il padiglione italiano, dove gli stand, suddivisi per regione, fanno a gara per appariscenza e sfarzo: al primo posto di sicuro ci sono la Puglia, con la sua offerta di assaggi gastronomici, il Friuli con un “palco” televisivo e un simulatore di volo delle frecce tricolori assolutamente iper-tecnologico (proveniente dalla base aeronautica di Aviano, Pordenone).

Per la prima volta poi BIT si fonde con EUDI SHOW, l’evento fieristico del mondo della subacquea, amatoriale e professionale, per cui con un unico biglietto è possibile visitare un padiglione interamente dedicato a mute, erogatori, bombole, compressori e non da ultimo scafandri subacquei per attrezzature fotografiche.

Più o meno invariato rispetto agli anni scorsi il padiglione “tourism collection”, riservato comunque ai soli operatori professionali.

Nel complesso, un’idea per una domenica diversa, soprattutto col freddo di febbraio, per fantasticare su vacanze da sogno e perché no procurarsi informazioni e consigli per passare l’estate nel migliore dei modi.

Prezzi e orari per il pubblico:

Sabato 18 e Domenica 19 febbraio dalle 9:30 alle 18:30;

1 GG. PRE-REGISTRATO-PREVENDITA € 10,00;

1 GG. INTERO € 15,00

Sono previste agevolazioni per gli studenti di scuole superiori a indirizzo turistico.

http://www.bit.fieramilano.it/content/orari-e-tariffe

Annunci